22 marzo 2017: Giornata mondiale dell’acqua. Roseto (UIL): non esiste vita senza acqua


In occasione della Giornata Mondiale dell’acqua, la Segretaria confederale UIL, Silvana Roseto, vuole ricordare quanto sia importante l’accesso all’acqua potabile, riconosciuta come un diritto inalienabile dell’uomo e indispensabile per il godimento pieno del diritto alla vita.

Bisogna attribuire all’acqua l’importanza che merita perché è un diritto umano essenziale che non può più essere negato a nessuno, ed è urgente prendere coscienza del suo valore essenziale per il bene dell’intera collettività.

In tutto il mondo si stima che 740 milioni di persone non hanno accesso a fonti di acqua potabile - 2,4 miliardi non dispongono di servizi igienico-sanitari adeguati - provocando la morte di circa 842.000 persone e rappresentando la quarta principale causa di morte dei bambini sotto i 5 anni, oltre 800 al giorno. È una situazione inaccettabile.

Occorre garantire l'accesso a impianti sanitari e igienici adeguati a tutte le popolazioni, mettendo in atto soluzioni concrete e prestando particolare attenzione a chi si trova in situazioni di difficoltà e vulnerabilità, perché questa è una questione che interessa tutti.

Acqua per la salute, ma anche acqua per lo sviluppo è un obiettivo globale a cui i paesi del mondo devono lavorare, affinché un bene cosi prezioso e vitale sia presto a disposizione di tutti.

0 commenti:

Posta un commento