Trump nomina il giudice Gorsuch alla Corte Suprema.

(Foto LA STAMPA.IT)

di MARIAGRAZIA DI RAIMONDO - Il seggio vacante alla Corte Suprema statunitense sarà occupato dal giudice Neil Gorsuch, che sostituirà Antonin Scalia, scomparso nel febbraio 2016. Gorsuch ha 49 anni, originario del Colorado, ha frequentato Yale e Harvard, diventando compagno di studi di Barack Obama. Nominato in Corte d’Appello da George W. Bush, Gorsuch è un giudice dalle idee conservatrici che interpreta la Costituzione con lo spirito di chi l'ha scritta, sostenitore della libertà religiosa, nel contempo antiabortista. Le sue sentenze forti e raffinate, sono piaciute a Trump che ne ha esaltato le qualità. Gorsuch ha lodato il suo precedessore Scalia e ha ricordato i pilastri essenziali di un giudice, "imparzialità, indipendenza, collegialità, coraggio". La nomina dovrà essere confermata dal Senato, sarà un lavoro lungo e non semplice per i democratici che hanno dichiarato di contrastare la sua nomina. Se Gorsuch verrà confermato, l'attuale armonia della Corte, composta da 8 giudici, 4 liberal e 4 conservatori, verrà interrotta e lui, potrà fare la differenza.

0 commenti:

Posta un commento