Romania, ancora proteste contro il Premier Grindeanu

(Foto RAINEWS24)

di MARIAGRAZIA DI RAIMONDO - Continuano in Romania le proteste sociali contro la corruzione, dopo quasi una settimana dal decreto "salva-corrotti", voluto inizialmente dal Governo. Malgrado il ritiro del provvedimento, ritenuto dall'opposizione "ad personam" e che depenalizza vari tipi di infrazioni, garantendo il carcere per abuso d'ufficio, solo per cifre sopra i 44mila euro, almeno 500.000 persone sono scese in piazza a Bucarest e nel resto del Paese, per chiedere le dimissioni del Premier Sorin Grindeanu, che ha dichiarato di non dimettersi per "soddisfare la piazza".

0 commenti:

Posta un commento