Imprenditore scomparso in Costa Rica: trovato cadavere


BARI - E' stato trovato morto l'imprenditore calabrese scomparso dal 24 gennaio in Costa Rica. Lo ha reso noto la Farnesina. Il cadavere di Costanzo è stato rinvenuto nella periferia della capitale San José.

La Procura di Bari aveva aperto un fascicolo sulla scomparsa dell'imprenditore calabrese Vincenzo Costanzo, di 52 anni, del quale non si avevano più notizie dal 24 gennaio scorso. L'uomo si trovava a San Josè, in Costa Rica, Paese nel quale vive da circa 25 anni e dove ha due figli. Il fascicolo è stato assegnato al pm Simona Filoni.

L'uomo, originario di Cosenza, poco prima di scomparire - secondo quanto scritto nella denuncia presentata dalla sorella ai carabinieri - aveva detto ai parenti che aveva un appuntamento con un amico che lo aveva messo in contatto con persone interessate ad acquistare un terreno del valore di alcuni milioni di euro che si trova a Panama, nell'isola di Cebaco.

Il terreno è di proprietà di una società - secondo quanto si apprende - di cui l'uomo deterrebbe il 60% delle quote.

Si sarebbe dovuta concludere nei giorni scorsi a Milano la trattativa per la vendita. Sempre nel capoluogo lombardo era stato fissato, dopo diversi rinvii, un appuntamento con i potenziali acquirenti. L'uomo, infatti, il giorno dopo la scomparsa sarebbe dovuto rientrare in Italia con l'aereo per concludere la vendita.

La Farnesina, che segue il caso, è stata informata della scomparsa dell'uomo. Avviati contatti con l'Interpol e con il consolato italiano in Costa Rica.

0 commenti:

Posta un commento