Tripoli: Le forze speciali del governo Sarraj sventano un golpe da parte dell'ex ministro Khalifa Gwell

(Foto ANSA)

Si è trattato di un tentativo di golpe quello avvenuto a Tripoli, dove adesso regna la confusione. I fedelissimi dell'ex primo ministro dell'ormai decaduto governo islamista di salvezza nazionale, Khalifa Gwell, hanno cercato di riprendere il potere, rovesciato l'attuale governo di unità nazionale che vede come Presidente Fayez Al Sarraj. Un governo promosso dall’Organizzazione delle Nazioni Unite. L'emittente televisiva al Arabiya, intanto, spiegava su twitter che "Nel primo pomeriggio gruppi armati hanno assaltato e preso il controllo dei ministeri della Difesa, Giustizia ed Economia a Tripoli“. Immediatamente dopo la diretta tv di Ghwell che annunciava il riuscito colpo di stato, affermando che la situazione a Tripoli è andata "di male in peggio" nell’anno in cui “Sarraj è diventato capo di un governo sostenuto dall’Onu, che è stato un fallimento“.
Dopo qualche ora però, la rassicurazione di Ashraf as-Sulsi, portavoce delle forze speciali del governo Sarraj con queste parole:“Abbiamo il controllo di tutti gli edifici che i jihadisti avevano provato a prendere". Ha smentito il golpe l'ambasciatore italiano a Tripoli, Giuseppe Perrone, affermando che "le sedi istituzionali nelle quali opera il governo di accordo nazionale sotto la guida di Sarraj continuano a lavorare”.

0 commenti:

Posta un commento