Tragedia bus, morti i due figli del prof 'eroe'


Non ce l'hanno fatta i due figli, Laura e Balazs, del professore 'eroe' di educazione fisica Gyorgy Vigh che dopo essersi messo in salvo era rientrato più volte nel tir schiantatosi sull'A4 per tirare fuori una ad una altre persone.

"Non è riuscito a salvare il figlio e la figlia" riferisce il console generale d'Ungheria a Milano, Judith Timaffy. A bordo del pullman c'era anche la moglie del docente "che ha visto - sottolinea il console - morire la figlia. Il ragazzo non l'hanno proprio visto ma purtroppo è tra i deceduti".

Sei le persone ricoverate nei due ospedali veronesi, al Borgo Trento e al Borgo Roma. Sedici i morti nell'incidente. Secondo quanto si è appreso da fonti qualificate, le persone ricoverate sarebbero tutte adulti, due dei quali non ancora identificati, che erano a bordo del mezzo assieme a un gruppo di studenti del liceo classico Szinyei Merse Pal di Budapest.

0 commenti:

Posta un commento