Roma: ricorso respinto, la Raggi era eleggibile


Respinto, dal Tribunale civile di Roma, il ricorso dell'avvocato Venerando Monello riguardante il contratto che la sindaca di Roma Virginia Raggi ha firmato, accettando di pagare una penale di 150mila euro per violazione del codice etico presente nel M5S. E' stato respinto tanto il ricorso nella parte in cui si chiedeva di rendere nullo il contratto, sia sull'ineleggibilità della sindaca. La sindaca di Roma Virginia Raggi ha commentato: "Speravano di rendere nulla la nostra vittoria, paragonando la stipula del Codice di comportamento del M5S ad un accordo di una associazione segreta. Non sanno più cosa inventare".

0 commenti:

Posta un commento