Roma: indagata il Sindaco Virginia Raggi per abuso d'ufficio e falso in atto pubblico


ROMA - Il primo cittadino di Roma Virginia Raggi risulta indagata nell'inchiesta che riguarda la nomina a capo del Dipartimento turismo del Campidoglio di Renato Marra, il fratello di Raffaele, già ex capo del personale del Comune poi arrestato.

La nomina, successivamente revocata, ha portato la Procura di Roma ad aprire un fascicolo coordinato dall'aggiunto Paolo Ielo. Secondo fonti giudiziarie, l'iscrizione nel registro degli indagati della Raggi, indagata per abuso d'ufficio e falso in atto pubblico, è avvenuta dopo Natale sulla base della relazione dell'Anac sulla nomina di Renato Marra alla direzione del Dipartimento Turismo inviata in Procura il 21 dicembre. La sindaca verrà sentita dai magistrati il prossimo 30 gennaio.

Secondo la Procura, il Sindaco di Roma, avrebbe detto il falso alla responsabile anticorruzione del Campidoglio e non avrebbe impedito a Raffaele Marra di partecipare alle procedure di nomina del fratello Renato. La sindaca, secondo l'accusa, dunque è indagata per falso in quanto avrebbe detto al responsabile anticorruzione del Comune, Mariarosa Turchi, che per la nomina avrebbe agito in autonomia.

0 commenti:

Posta un commento