Napoli, utilizzavano bambini per confezionare e trasportare droga, arrestate 45 persone


Duro colpo inferto al clan Elia di Napoli, i cui capi si servivano di numerose donne, minori, per lo più bambini, che venivano utilizzati per il confezionamento di ingenti dosi di cocaina, o come corrieri della droga, per estorsioni nei confronti dei pusher e di un ristoratore. Questo il quadro che è emerso al termine delle indagini svolte dai carabinieri, con il coordinamento della Dda di Napoli, e che ha visto 45 persone del clan Elia sottoposte ad ordinanze di custodia cautelare per vari reati, come associazione finalizzata al traffico di stupefacenti, associazione di tipo mafioso, estorsioni, spaccio di droga, e detenzione e porto illegale di armi, con l'aggravante della presenza di un metodo mafioso.

0 commenti:

Posta un commento