Gentiloni incontra Hollande: "punteremo su crescita e lavoro"

(Foto ANSA)

di Ileana Cirulli - Nella giornata di ieri ha avuto luogo all'Eliseo l’incontro tra Paolo Gentiloni e François Hollande. "In
un momento così difficile come quello attuale, che segue uno storico evento quale la Brexit", ha affermato il premier italiano nella conferenza stampa dopo il meeting. "Un'Europa concentrata sulle regole di bilancio non può avere futuro, pertanto bisogna concentrarsi di più sulla crescita e sul lavoro". Hollande ha spiegato quanto siano unite in questo momento le due nazioni e ha, inoltre, ricordato che la Francia è "il primo investitore in Italia e il secondo partner commerciale". Emblema di questo legame sarà la Lione-Torino, tratta internazionale che per anni ha mobilitato le diplomazie dei due Paesi.

Nel meeting si è discusso anche di altre problematiche, tra cui la lotta contro il terrorismo, riguardo alla quale Gentiloni ha dichiarato che: "Il 2017 può essere l'anno della sconfitta dell'Isis, ma questa vittoria militare non sarà sufficiente se non sarà accompagnata da una vittoria sul piano culturale". Sull'emergenza migranti, invece, il nostro Presidente del Consiglio, ha ribadito che "il peso dei flussi migratori non può gravare solo sulle spalle di qualcuno, ma deve essere condiviso".

0 commenti:

Posta un commento