Berlino: Gentiloni e Merkel a colloquio, l'Europa non sia a due rigidità

(Foto LAPRESSE)

Si è svolto a Berlino l'incontro bilaterale tra il Premier italiano Paolo Gentiloni, in contatto con l'Italia per seguire la situazione riguardante il terremoto, e la Cancelliera tedesca Angela Merkel. Il Presidente del Consiglio ha spiegato che attualmente si ha la sensazione di un'Europa a due rigidità, troppo rigida su alcune cose, come i decimali dei bilanci, e troppo flessibile su altre questioni importantissime come l'attuale situazione migratoria.

Gentiloni ha poi continuato sottolineando che ci sarà collaborazione tra Italia e Germania per il rilancio dell'Unione Europea, considerando le sfide presenti e future su crescita, lavoro, investimenti e immigrazione, e che il piano Juncker è insufficiente per tale rilancio. Il Premier parlando dell'Italia, ha fatto presente che non ci sarà mai più un'irresponsabilità fiscale, come in passato.

Sull'insediamento del nuovo presidente degli Stati Uniti Donald Trump come Presidente degli Stati Uniti, a cui ha fatto gli auguri, invece, queste le sue parole: "La collaborazione con Trump è fondamentale, ma i nostri principi lo sono altrettanto": ha detto cogliendo l'occasione per fare gli auguri al nuovo inquilino della Casa Bianca.

Un passaggio anche sulle recenti polemiche tra Roma e Berlino su Fca: "Abbiamo avuto polemiche in questi giorni, una in particolare sulle emissioni di alcuni modelli di Fca. Io ho semplicemente ribadito alla Merkel in amicizia che queste sono questioni regolate dalle leggi che attribuiscono alle autorità nazionali" i controlli e che "c'è una commissione" a livello europeo. "Decidiamo per quello che ci riguarda e siamo certi che i tedeschi facciano lo stesso".

Infine sulla Brexit: "Credo che il discorso di ieri di Theresa May abbia riempito di contenuti quello che era un titolo fino ad ora, ora abbiamo più chiaro cosa significhi 'brexit is brexit' per il governo britannico. Gentiloni si è detto soddisfatto dell'apertura dell'Ue, pronta a discutere con atteggiamento di solidarietà e amicizia per Regno Unito, e della conferma, da parte della May dell'impegno sul piano politico e militare con modalità e i tempi scritte nei trattati. Su queste basi, secondo il Presidente del Consiglio, si potrà raggiungere un'intesa.

0 commenti:

Posta un commento