Alessandria: si suicida in carcere allenatore arrestato per atti sessuali su minori


ALESSANDRIA - E' finita nel peggiore dei modi la brutta vicenda che, ad Alessandria, ha coinvolto nei giorni scorsi un allenatore di squadre giovanili di calcio, arrestato con l'accusa di aver praticato atti sessuali su minori, e di pedo-pornografia. L'uomo, forse non riuscendo a resistere al regime carcerario, si è tolto ore la vita nelle ultime ore.

L'indagine era partita in maniera casuale, dopo che che una delle vittime, a 29 anni di distanza dagli abusi subiti, aveva riconosciuto l'uomo in un bar. Una volta nella sua abitazione, i Cc lo avevano sorpreso mentre era in compagnia di un giovane.

"Al termine dell'interrogatorio di garanzia, mi aveva promesso che quando ci saremmo rivisti mi avrebbe spiegato", prosegue l'avvocato, parlando di una brutta situazione legata a un passato problematico, in cui l'arrestato sarebbe stato a sua volta vittima di violenza.   

0 commenti:

Posta un commento