Renzi: "Sull'edilizia scolastica, l'Ue non ci ferma"

ROMA - “In Europa sto aprendo una polemica per l'Italia. Ogni anno, per delle scelte fatte 6 anni fa da Mario Monti, diamo 20 miliardi e ne recuperiamo 12: potremo chiedere che le regole del gioco valgano per tutti e l'Italia non sia lasciata sola nella gestione dei flussi migratori?” ha dichiarato il premier, Matteo Renzi, a Frosinone per la campagna referendaria.

“E così dopo il terremoto abbiamo detto che tutto ciò che serve per mettere a posto le scuole è fuori dal patto. Lo dico da padre, non da politico. Ho sentito anche Juncker, ma sull'edilizia scolastica non c'è modo di fermarci, lo diciamo ai funzionari di Bruxelles”.

0 commenti:

Posta un commento