Mattarella: "L'Italia è coinvolta nell'esigenza di sicurezza di Israele"

GERUSALEMME - "Sono lieto di avere riscontrato in tutti i miei colloqui di questi giorni una convinzione comune, che il terrorismo e la violenza siano piaghe da combattere con molta determinazione. L'Italia si sente pienamente coinvolta nell'esigenza di sicurezza di Israele. Anche per questo è motivo di preoccupazione lo stallo nel processo di pace, che mette in pericolo la stabilità della regione e può produrre un'intensificazione di radicalismo. Siamo convinti della soluzione di 'due stati per due popoli' e crediamo che debba essere perseguita con determinazione" ha dichiarato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, incontrando a Gerusalemme il premier Benjamin Netanyahu.

"Naturalmente le decisioni sono affidate a Israele e ai palestinesi, i paesi amici possono contribuire con rispetto e amicizia nel sostegno nella ricerca di queste soluzioni fra queste è certamente importante il ruolo dei paesi arabi. Questo nostro incontro è l'occasione per ribadire ancora una volta la grande amicia che lega Israele e Italia".

0 commenti:

Posta un commento