Brivio: "La Xylella si sta espandendo, grande preoccupazione per l'Italia"

ROMA - "Le autorità italiane hanno informato il Comitato sulle Piante, gli Animali, il Cibo e i Mangimi (Paff in gergo comunitario) la settimana scorsa di un nuovo ritrovamento del batterio Xylella Fastidiosa nella municipalità di Ostuni. La Commissione segue con grande preoccupazione l'implementazione delle misure di controllo dell'Ue nel territorio italiano, perché questo dimostra che la Xylella si sta espandendo" ha dichiarato il portavoce della Commissione Europea per l'Agricoltura Enrico Brivio, a proposito del caso di Ostuni, in provincia di Brindisi, dove il batterio è stato rinvenuto in un olivo.

"Dal momento che questo episodio è al di fuori dell'area demarcata, misure di eradicazione devono essere implementate sul posto, con la rimozione di tutte le piante ospiti (per piante ospiti si intendono le essenze vegetali che possono essere attaccate dal batterio) nel raggio di cento metri intorno alle piante infette. Abbiamo una procedura di infrazione aperta su questo: siamo molto preoccupati e speriamo che le autorità italiane agiscano velocemente e in modo efficace. Quanto alla Francia, le autorità transalpine, hanno informato di avere registrato diversi casi tra la Corsica e la regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra: hanno comunicato che nella zona infetta di Mentone tutte le piante ospiti sono state rimosse, con l'eccezione di 15 olivi, localizzati in un giardino botanico. Aspettiamo ulteriori informazioni e ci aspettiamo misure aggiuntive".

0 commenti:

Posta un commento