Alfano: "L'Italia non diventerà l'hot-spot d'Europa"

ROMA - "La situazione in Italia è pesante e difficile. Sono sbarcate 12 mila persone nell'ultima settimana. All'Italia è stata chiesta responsabilità e promessa solidarietà. Abbiamo fatto tutto quello che ci era stato chiesto in termini di responsabilità, ma nulla ci è arrivato in termini di solidarietà" ha dichiarato il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, intervenendo al Consiglio Giustizia e Affari Interni.

"Questo è molto grave e io sono qui a denunciarlo. È tanto più grave perché questa solidarietà era stata scritta e promessa su documenti, accordi ben precisi che sono stati disattesi. L'Europa si fonda su questi due pilastri: responsabilità e solidarietà, se uno dei due pilastri viene meno, crolla l'Europa. Abbiamo fatto tutto quello che ci era stato chiesto: foto segnalamenti e procedure d'identificazione; gli hot spot; il rafforzamento dei controlli lungo le frontiere nel Nord Italia; forte accelerazione per l'esame delle richieste di asilo con un incremento straordinario: dall'inizio del 2016 a oggi abbiamo esaminato circa 70mila richieste su 87mila e per il 55% sono state respinte. Sia chiaro quindi: l'Italia non è disponibile a diventare l'hot-spot d'Europa, non diventerà l'Ellis Island d'Europa. Quando si parla di migliorare la capacità di trattenimento degli irregolari in attesa dei rimpatri, bisogna prendere atto che proprio i rimpatri non funzionano".

1 commenti:

  1. ...Responsabilità e SOLIDARIETA' disattesa anche da molti altri, da molti CITTADINI ITALIANI dimenticati dall'atteggiamento e dalla policy IPOCRITA CHE ALFANO IMPONE AI PREFETTI DELLE CITTA' . Alfano , e le PREFETTURE ovviamente gestite da RENZI E DAL PD , agiscono con SOLIDARIETA' SOLO VERSO I CANDIDATI ALLA CITTADINANZA , DIMENTICANDO COLORO CHE LO SONO DA SECOLI, che MANTENGONO LUI , IL SEDICENTE MINISTRO ALFANO, I PREFETTI, LE COOPERATIVE DEL BUSINESS DELLA COSIDDETTA ACCOGLIENZA, DELLE RISTRUTTURAZIONI, DELLE MENSE, DEI MEDICI, E ALTRI SERVIZI , EROGATI E PAGATI DALLE PREFETTURE CON SOLDI DEGLI ITALIANI ,ai quali NON viene riconosciuto lo stesso DIRITTO in termini di RESPONSABILITA' E SOLIDARIETA'... il motivo ? Lo chiediamo al Remuneratissimo e ben tutelato sedicente ministro ALFANO , e voglio vedere come potra' rifilare ai suoi CITTADINI , compresi i propri ELETTORI , LA SOLITA BALLA POLITICA delle risorse che non ci sono . Perche se NON CI SONO PER GLI ITALIANI ,- COME CASPITA SUCCEDE CHE , INVECE LE RISORSE SI MATERIALIZZANO, ADDIRITTURA DINT0' A SACCA D'O PREFETT ?, ...E SAPETE PERCHE' ? a'cussì SI METTE IN MOTO LA TARANTELLA , A DIATRIBA , A POLEMICA, O DIBATTITO , LE FAZIONI, SCHIERAMENTI , OSSIA LA LINFA, IL MOTORE CHE ANIMA sti fetenti ommini emm.. che fanno POLITICA e poi la calano su prefetture, cittadini, anziani, pensionati, facendo contento ALFANO , RENZI, e rispettivi clan, che identificano e strumentalizzano le richieste e le perplessità sopra esposte, solo da un punto di vista politico, travisandone il senso fuorviando e manipolandone contenuti, messaggi , per dare la loro versione opportunista e destinata solo alle logiche e di partito e di politica ormai perversa e svuotata da qualsiasi scopo sociale e di ... responsabilità e solidarietà . Ma perchè mai non si debba intervenire allo stesso modo ,-- tot . euro spesi da Prefettura x per migranti , accoglienza eccet. e tot. euro spesi dalla stessa prefettura per PENSIONATI, MALATI, IN DIFFICOLTA' E VIA DICENDO ...almeno per evitare facili e superficiali prese di posizione ? Oppure dotare i COMUNI delle stese RISORSE , DAI 35 EURO AI DISOCCUPATI, a chi vive comunque in difficili e particolari condizioni, pensionati al minimo, pensionati /disabilial di sotto del minimo - 290 euro al mese - invalidi con 300 euro al mese ( e ce ne sono in ITALIA ), ma forse riceveranno da RENZI E POLETTI , MA FORSE 50 EURO AL MESE DI AUMENTO , ma forse ...

    RispondiElimina